matteogarzonio
« < >

Tutto scorre

«Non si può discendere due volte nel medesimo fiume non si può toccare due volte una sostanza mortale nel medesimo stato, ma a causa dell'impetuosità e della velocità del mutamento essa sidisperde e si raccoglie, viene e va.»
Eraclito

Sono tornato sul ponte sopra la diga vicina a casa e ho cercato di considerarla non solo come manufatto progettato per incanalare le acque e produrre energia, ma anche come macchina attraverso cui guardare il fluire del tempo. Ho scattato in sequenza per alcuni minuti; un breve e affascinante viaggio anche, e soprattutto, tra diverse concezioni del tempo: statico, ritmico, mutevole e ingannevole.
Il progetto si articola in otto immagini composte da una serie di fotogrammi che colgono lo scorrere dell'acqua e, insieme, lo scorrere del tempo. La successione dei frame è infatti cronologica e fissa, nella transitorietà del singolo istante, lo spumeggiare e il vorticare.I vortici formati dalla corrente mi hanno richiamato l'avvitamento della spirale aurea, che tante volte ricorre in natura. Da qui la decisione di comporre immagini seriali, ordinate secondo il numero progressivamente crescente di frame in accordo con la sequenza aurea di Fibonacci, che apre la serie.
Il finale "sospeso" rimanda al titolo del progetto, sottolineando l'impermanenza e la progressione impalpabile e inarrestabile del tempo.
Campodolcino, 2019
Matteo Garzonio
Share
Link
https://www.matteogarzonio.com/tutto_scorre-r12543
CLOSE
loading